Avinu Malkenu

Avinu Malkenu , (ebraico: "Padre nostro, nostro re"), le parole di apertura di ogni versetto di una litania ebraica di supplica recitata nelle sinagoghe con speciale devozione durante i Dieci giorni di penitenza (tranne il sabato), che segnano l'inizio del nuovo anno religioso. Gli ebrei riformati recitano la preghiera solo a Rosh Hashana e Yom Kippur, il primo e l'ultimo giorno dell'osservanza di 10 giorni.

Si dice che il grande rabbino Akiba ( circa 40–135 d.C.) abbia composto i versi fondamentali in un giorno di digiuno ebraico per alleviare una disastrosa siccità. La preghiera è, quindi, anche parte della liturgia nei giorni di digiuno ebraico (tranne il nono giorno di Av). Pregando insieme, la congregazione riconosce Dio come “Padre nostro, nostro Re”, implora perdono per i peccati commessi e implora Dio di concedere certe benedizioni.