Nupe

Nupe, persone che vivono vicino alla confluenza dei fiumi Niger e Kaduna nella Nigeria centro-occidentale. Parlano una lingua del gruppo Nupoid nel ramo Benue-Congo della famiglia linguistica Niger-Congo. I Nupe sono organizzati in una serie di gruppi territoriali strettamente correlati, di cui i Beni, Zam, Batache (Bataci) e Kede (Kyedye) sono i più importanti. I Kede e i Batache sono popoli fluviali, che si nutrono principalmente di pesca e commercio; le altre Nupe sono agricoltori, che coltivano miglio, sorgo, patate dolci e riso. Le colture commerciali includono riso, arachidi (arachidi), cotone e karité. I contadini Nupe praticano la coltivazione mobile, utilizzando la zappa come strumento di base. Gli uomini fanno la maggior parte dell'agricoltura, mentre le donne preparano e commercializzano i raccolti. Artigiani tra cui fabbri, fabbri d'ottone, tessitori,ei sarti operano attraverso organizzazioni di corporazioni altamente sviluppate. I Nupe sono noti in tutta la Nigeria per le perle di vetro, la pelle pregiata e le stuoie, i vassoi di ottone e i tessuti pregiati.

panno in fibra di rafiaLeggi di più su questo argomento Arte africana: Nupe Le Nupe sono musulmane da alcuni secoli e sono meglio conosciute per la tessitura, il ricamo, la lavorazione delle perle, l'intaglio del legno, ...

I Nupe vivono in villaggi o città di dimensioni variabili da poche famiglie a diverse migliaia di persone. Ogni villaggio è governato da un capo, con il consiglio di un consiglio di capifamiglia. Il capo controlla le risorse del territorio della comunità, risolve le controversie e organizza tutte le attività di cooperazione su larga scala. Il regno indigeno di Nupe era diviso in quattro zone per scopi di governo, con una serie di funzionari classificati che dovevano fedeltà al re, l' etsu Nupe . I Beni e i Kede sono entrambi organizzati come regni all'interno del più grande regno di Nupe. Ci sono diverse classi titolate sopra le persone comuni.

La maggior parte dei Nupe sono ora musulmani, ma molti rituali antichi vengono ancora eseguiti. La religione indigena include la credenza in un dio del cielo, spiriti ancestrali e spiriti associati a oggetti naturali.